Posts Tagged ‘Test’

Le alogene da comprare

gennaio 28, 2008

Quelli che seguono sono faretti alogeni 12V.

Costano (circa 8 euro/pz) ma durano in proporzione (fino a 5 volte di più).

Philips Master ES Osram IRC

La tecnologia che sta alla base di questa piccola rivoluzione (+70% di luce)
è il contenimento dei raggi infrarossi all’interno del bulbo.

Oltre a risparmiare energia, queste lampade scaldano meno,
durano di più e mantengono più a lungo qualità e quantità di luce
(tutte le lampade, dalle fluorescenti ai led, hanno un decadimento nel tempo).

Se le vostre lampade sono a 12 Volt e richiedono faretti GU5,3
il mio consiglio è di non montarci nient’altro che questo tipo di lampadine.

Philips Master ES (a Carpi da Franciosi in via Petrarca)
Osram IRC (a Reggio da Mister Brico – Ariosto)

Annunci

Corso di illuminotecnica on-line da Philips

ottobre 6, 2007

Abbiamo preparato per voi una serie di lezioni di illuminotecnica di base, mirate all’esposizione di concetti e di nozioni fondamentali, necessarie ad una corretta e razionale progettazione degli impianti di illuminazione.

Sette fascicoli PDF ben realizzati e in italiano.

Due note sui LED che trovate su eBay

settembre 28, 2007

ciao scusa se scrivo qui ma i tuoi ultimi post sull’illuminazione sono di molto tempo fa e non vorrei che non leggessi gli eventuali nuovi commenti lì.
volevo contattarti per email ma non volevo iscrivermi a splinder solo per questo..
mi interessava qualche informazione sulle lampade a led con attacco e27.. ho provato a cercare su ebay e ho trovato queste tre, una delle quali addirittura a luce calda.
Ho visto che tu ne hai acquistata una visto che hai fatto il rest di resistenza alle cadute e sembrava una e27, giusto? comprata su ebay? ma c’è da fidarsi? mi sembra che nemmeno sono di marca..boh cosa sai dirmi?
e led a luce calda esistono o sono fregature?

Risposta veloce:

I commenti li vedo tutti in coda, e quindi li leggo comunque.
Semmai può capitare che non venga sul blog per dei giorni.

Con ordine:

1) i led a luce calda esistono eccome, e non sono niente male.
Attenzione però che comunque non hanno uno spettro di emissione continuo. Quindi sono meglio come naturalezza della luce, ma non rendono i colori delle cose bene come le altre lampade.

2)
Di marca o no?
La roba led che c’è in giro è tutta cinese, e in generale quella di marca ha prezzi ingiustamente alti.
Diciamo che in mezzo alla merce "bulk" puoi trovare cose di qualità molto varia.
L’unica è provarne alcuni.
Per esempio, a me si sono bruciati tutti i faretti a 12V piccoli (gli MR11). Con i 12V MR16 (GU5.3) nessun problema.

3)
ATTENZIONE:
L’efficienza dei led, nelle pubblicità, è largamente sopravvalutata!!!

I faretti da 3 watt valgono come lampadine da 6-8 watt
(anche se, impiegati intelligentemente nelle piccole potenze, possono avere efficacia maggiore)

Se vuoi avere MOLTA LUCE e consumare poco, prendi delle FLUORESCENTI.
I led sono ideali per spot di lettura, scrivanie e altri usi in cui vuoi disturbare poco (es. abitacolo auto).

4)
Altro consiglio importante:
se vuoi comprare faretti led a basso prezzo, relativamente buoni e con la possibilità di provarli, vai ad una fiera dell’elettronica, come questa:
Gonzaga (MN)
FIERA DELL’ELETTRONICA E DEL RADIOAMATORE
29/30 Settembre 2007

Qui, per altre date in altri luoghi

5)
La lampadina rotta che hai visto era stata comprata proprio ad una fiera.
Ma io ho comprato anche su eBay, soprattutto led luxeon lumileds e prolight (coi quali si ottengono risultati migliori).
Ed ho comprato da Hong Kong (con dazi che non ti dico).
Dall’Italia? Mi fiderei più o meno come per tutto il resto su eBay.

Archeologia industriale

luglio 8, 2007

Traslocando ho trovato questa.
Non si tratta di una fluorescente, ma di una classica lampada ad incandescenza,
da 40 W, lunga circa 30 cm, con attacco a vite standard E27.

Classe energetica G. Ricorda vagamente una lightsaber

PS: esiste ancora un articolo simile (Osram Linolite), a catalogo!

Lampada a incandescenza Osram

Le lampadine efficienti al 100%

aprile 26, 2007

Non crediate che fra 3 mesi le troviamo in negozio.

Ma vale la pena tenere d’occhio questa tecnologia
(degli OLED del resto si parla molto, da parecchio tempo).

Un grazie a Punto Informatico.

IMMEDIATELY!

aprile 18, 2007

La Beghelli salta fuori con una sua nuova idea
(che modestamente avevo anticipato tempo fa).

La lampada Immediately è interessante e costa poco.

Ma a differenza di Osram e Philips, che propongono al mercato lampade veloci migliorate (soprattutto dal punto di vista dell’elettronica), Beghelli pubblicizza questo prodotto che è un ibrido (alogena+CFL).

Io ci vedo un pro:
– vincere la resistenza del mercato verso le fluorescenti

e ci vedo due contro:
– usare una tecnologia più complessa del necessario, quando esistono già altre lampade CFL ad accensione pressoché immediata.
– confermare nella gente l’idea che le lampade a risparmio hanno intrinsecamente il difetto del ritardo, e che serva qualcosa di diverso.

Ripeto ad nauseam il concetto che sul mercato esistono sia lampade fluorescenti eccellenti che scarse, e che la diffidenza nasce da cattive esperienze o conoscenze obsolete.

EDIT:
Non voglio parlare male della Beghelli, ho già fatto un post positivo, e un altro arriverà.
Mi chiedevo solamente che significato culturale abbia il dover fare anche questo genere di marketing di prodotto.
Direi che rivela più cose sulla nostra società che sulla visione Beghelli.

Mi ripeto: la lampada Immediately è interessante, costa poco ed è l’unica per ora che garantisca il 100% dell’intensità luminosa da subito.
Ma non concordo con il fatto che una luminosità strumentale immediata 100% sia sempre necessaria, alla luce delle prestazioni ragguardevoli che ormai hanno le altre lampade senza il bisogno di metterci dentro un’alogena.

Ancora sui LED

marzo 1, 2007

Segnalo un post su ECOBLOG: Australia e lampadine a led.

Leggo molto, in giro, di questa Pharox light, apparentemente (e con enfasi) al di sopra di qualsiasi articolo similare.

Inutile dire che non mi tirerò indietro: non vedo l’ora di metterci le mani sopra.

Sebbene l’illustrazione in anteprima non suggerisca una realizzazione sopraffina…

METTO TUTTI IN GUARDIA da possibili delusioni:
molti dati che circolano sulle lampade LED sono come minimo fuorvianti;
la resa cromatica è quella che è, l’efficienza luminosa ancora limitata rispetto alle attese.

Non vorrei che una commercializzazione frettolosa e spregiudicata compromettesse a lungo l’immagine di una tecnologia che credo sia il futuro dell’illuminazione.

Teniamo presente che ancora in molti credono che le lampade fluorescenti compatte siano FREDDE e LENTE ad accendersi. Cosa che non è assolutamente vera (se si acquistano quelle giuste).

Lampade fluorescenti compatte

dicembre 29, 2006

EDIT-DISCLAIMER

Ho provato questa lampada con 3 dimmer.
Coi primi 2 è andata a meraviglia; con il terzo si è bruciata.

Non so se sia colpa del dimmer o del lampadario (vecchissimi);
tra l’altro, la Dulux non aveva problemi
coi primi 2 dimmer, pur vecchi di 20 anni.

Uno spot automobilistico recitava: "100% tecnologia utile".

Al giorno d’oggi è difficile giudicare quanta della tecnologia che compriamo ci serva realmente*.

Quello che segue è invece un caso esemplare di tecnologia efficace.
Si tratta di un modello di lampada fluorescente compatta montabile su lampadari e piantane provvisti di regolatori di intensità (dimmer); per questo viene definita "dimmable" (ho sentito anche "dimmerabile").

Si sa che uno dei limiti delle fluorescenti è il non poter essere regolate in intensità.
(in realtà la cosa è possibile da anni, ma con lampade a 4 poli e alimentatori speciali)

Osram DULUX EL Dimmable

Cade un altra barriera all’uso delle lampade a basso consumo.
Questa è l’uovo di colombo, perché completamente intercambiabile con lampadine ad incandescenza. 100% tecnologia utile.

Il suo nome è Osram DULUX EL Dimmable.
(Immagino che anche Philips si stia attrezzando)

Adesso che sapete che esiste, Non avete più scuse!

* A dire il vero è già dura stabilire quanto la "tecnologia" dichiarata e venduta sia tale;
anche a prescindere dall’utilità.

Luminarie e sprechi – 2

dicembre 26, 2006

Intanto io continuo a guardarmi intorno e faccio il conto di quanti kW si sprecano nelle luminarie; spesso davvero inutilmente, vista la bassa efficienza di molte luci usate in questo settore.

Per farvi un esempio, ecco una foto che ho scattato il 18 u.s. nei pressi di Cologno.
Fate i conti: ogni singola lampadina consuma 3,5-4 W

Luminarie Natale 2006

Insomma, un bell’esempio di spreco e di inutili emissioni elettromagnetiche.

Luminarie, wireless, interferenze e sprechi

dicembre 26, 2006

Su Nova24 Ora! si riporta un articolo sui
problemi che le decorazioni natalizie possono dare alle comunicazioni senza fili.

(Articolo originale di AirMagnet)

L’articolo non suggerisce quali dispositivi e quali meccanismi d’azione siano i più dannosi.

Le vecchie intermittenze termomeccaniche sono sempre state micidiali a livello di emissioni radio.

In questo caso passare a decorazioni moderne ed elettroniche risolve molti inconvenienti.
Se poi queste sono a LED si può pure risparmiare un 50-80% di energia elettrica!

Ma la semplice presenza di larghe maglie di conduttori può disturbare le comunicazioni a 2,4 GHz?