Posts Tagged ‘I limiti della crescita’

Quando un problema diventa ovvio per tutti…

Mag 8, 2009

…spesso vuol dire che è troppo tardi per evitarlo.

(Donella H. Meadows)

Vecchie cose sotto nuova luce.
Da leggere assolutamente

Annunci

La maggior parte della gente non è in grado di leggere i grafici cartesiani

febbraio 6, 2009

Mi piace fare questi abstract.
Mi piacciono meno le situazioni descritte nel contenuto.

*** Gli autori dei “Limiti dello Sviluppo” hanno passato almeno vent’anni a cercare di spiegare che non avevano mai detto le cose che erano accusati di aver detto, senza riuscirci.

Sfortunatamente, sembra che non sia un esempio isolato. Verso la fine del 2008, 2 settimane di neve e l’abbassamento dei prezzi del petrolio sono stati sufficienti per convincere moltissima gente che sia il concetto di “picco del petrolio” come di “riscaldamento globale causato dall’uomo” sono delle pure e semplici fesserie.

Non è un buon sintomo della nostra capacità di reagire a questi problemi.

Noise reduction

dicembre 14, 2008

Nel mio piccolo piccolo mi do da fare anch’io.
(grassetto mio)

Dal blog di ASPO:

Spigolando su internet, ho trovato questo commento datato 24 Luglio 2008 in un lungo thread di batti e ribatti sul nucleare.

“L’ho detto e lo ripeto: l’ASPO di cui è attivo esponente il Dott. Ugo Bardi, si rifà alle tesi ultra ambientaliste del Club di Roma (associazione ambientalista famosa negli anni ’70 e ’80) e al libro che questa fece pubblicare nel 1973, all’indomani dello shock petrolifero, intitolato “I limiti dello sviluppo” ove, oltre a prevedere una glaciazione intorno ai primi anni 2000, si affermava che oro, argento e rame si sarebbero esauriti entro la metà degli anni ’80 mentre le scorte di petrolio non sarebbero andate oltre il 1999…. Mah! Tirate voi le conclusioni “

Per quelli di voi che non sono familiari con la faccenda; preciso che il libro intitolato in Italia “I limiti dello sviluppo” (ma in realtà in inglese “I limiti alla crescita”) è stato pubblicato nel 1972, ovvero prima (e non dopo) lo shock petrolifero. Il libro, ovviamente, non prevedeva nessuna glaciazione e nemmeno che oro argento e mirra (o rame o petrolio o che altro) si sarebbero “esauriti” in un anno qualsiasi, tantomeno alle date citate!

E’ incredibile la persistenza di certe leggende!