Archive for the ‘risorse’ Category

La macchina mineraria universale

giugno 23, 2011

Articolo assolutamente gigantesco;
un must, sia per gli ambientalisti che per i cornucopian.

Annunci

Verifiche di credibilità

maggio 27, 2010

È superfluo che mi ripeta le cose su cui ovviamente sono d’accordo.

Il punto sta nel non usarle per suffragare la tesi – che io ritengo stia nell’articolo e sia strumentale – che l’intero concetto di green economy sia una stupidaggine e, forse, sia comunque inutile cercare di rimediare ai disastri che combiniamo.

Oppure ho capito male?

Resta inteso che anch’io quando un tema diventa mainstream e soprattutto se viene dirottato – hijacked – metto mano alla pistola.

Avatar and the Unabomber

febbraio 14, 2010

Le considerazioni più interessanti che ho letto finora su Avatar.

Speriamo che l’autore continui il discorso, perché è importante.

Insomma, chissenefrega del film, qui si parla di noi e del nostro futuro.

Il principio del topolino

gennaio 1, 2010

Marco Bertoli su ASPOItalia esprime molte idee a proposito delle quali avevo intenzione di scrivere.

Il concetto di RESILIENZA si sta rivelando sempre più centrale.

Tanto per abusare del termine potremmo dire che certe cose sono nello Zeitgeist…

E il topolino cosa c’entra? Ragionate sul principio del porcellino e fate le dovute estrapolazioni. Su questo tema ci vuol niente a buscarsi una classica reductio ad hitlerum.

Jevons e il paperless office

dicembre 7, 2009

Nicola segnala un articolo interessante che delinea con precisione ciò che sappiamo da tempo: l’informatica non ha ridotto l’impiego di carta; al contrario, l’ha aumentato.

Io tuttavia devo osservare che, se escludo i documenti preparati espressamente per la stampa (tesi, brochure, istruzioni), da quando ho iniziato a usare i computer – ormai sono circa 24 anni – non ricordo di avere mai stampato qualcosa per leggerlo su carta.

Non mi fate dire altro

ottobre 13, 2009

(…) Allora, questa cosa bisogna cominciare a dirla e, credo, prima o poi cominceranno a darci retta, così come stanno cominciando a darci retta sull’energia. Bisogna dire queste cose, perché oggi l’aver capito che c’è un problema energetico porta a fare delle fesserie. L’energia – come dicevo – non è un problema; lo sono le risorse minerali. Allora, prendiamo i rifiuti solidi urbani, che contengono tanti metalli utili. C’è rame, per esempio, e poi alluminio, ferro, zinco, stagno, eccetera. E noi buttiamo tutto quanto dentro un inceneritore; allora questi metalli che sarebbero recuperabili facilmente dai rifiuti diventano una cenere parzialmente vetrificata dalla quale non si può più estrarre niente. È uno spreco immenso che noi facciamo in nome di produrre qualche zero virgola qualcosa percento dell’energia che utilizziamo. E addirittura, questo distruttore di risorse lo chiamiamo “termovalorizzatore”, come se distruggere le risorse fosse una cosa intelligente (…)

Ugo Bardi a Torino

Il peggior sbaglio nella storia del genere umano

giugno 2, 2009

Solo adesso mi accorgo che Lopo ha meritoriamente tradotto questo ormai storico articolo di Jared Diamond:

Il peggior sbaglio nella storia del genere umano

(e mi perdonerà se cambio un termine, tradendo pure l’originale, ma…)

Conserverei la pietà per gli esseri viventi. Però…

maggio 23, 2009

…quando in discarica vedo cose così, mi si stringe il cuore.

yamaha_t

Si smantella tutto?

maggio 14, 2009

Be’, Debbi, non esagerare.

Questi “scantieri” ci sono da anni (da secoli?) ed è chiaro che in questo momento è più il catabolismo che l’anabolismo…

Comment from Debbi
Time: 16 maggio 2009

Mica esagero io, semmai esagera Der Spiegel, quando racconta che ad Alang, più di 125 navi sono arrivate tra Dicembre e Marzo, quasi quante il 2007 e il 2008 combinati.

Un aumento intorno al 500% non lo chiamerei esattamente business as usual.

Comment from Weissbach
Time: 17 maggio 2009

(Con voce di Abatantuono in Supergiovane)
Ma allora ditele le cose, no?

Quando un problema diventa ovvio per tutti…

maggio 8, 2009

…spesso vuol dire che è troppo tardi per evitarlo.

(Donella H. Meadows)

Vecchie cose sotto nuova luce.
Da leggere assolutamente