Archive for the ‘edilizia’ Category

Sotto-sotto-uber-genere

giugno 22, 2017

All’inizio c’era il rock.
Qualcuno pensò che ci fosse da dare una smossa, e nacque l’hard-rock.
L’hard-rock non bastava e fu superato dall’heavy metal.
L’heavy metal subì trasformazioni più o meno estremizzanti, passando per lo speed e il thrash.
Il livello da signorine di questi ultimi non soddisfaceva i palati più fini che si rivolsero al death metal, finalmente robustoso et forte.
Ma si poteva fare di più e si arrivò al brutal death metal; solo brutal, per concisione.
L’ultimo gradino possibile è un sotto-sotto-sotto-genere, lo slash brutal death metal.
Oltre lo slash non c’è più niente.
Solo il casino che stanno facendo i muratori nell’appartamento sopra il mio, ca’g’vegna un cancher.

Annunci

La base dell’economia è l’energia…

gennaio 25, 2012

…ma forse qualcuno non può fare a meno di trasformare tutto quel che vede in soldi.

Il ministro Profumo: “Attualmente – spiega il ministro al Il sole 24 ore – la gran parte degli edifici scolastici è in classe energetica G, la più bassa, che si traduce in circa 200 euro al metro quadro di bolletta. Una cifra ben diversa dai 35 euro al metro quadro della classe energetica A.”

Sono 200 kWh/mq/anno, non 200 euro!

Onestamente spero che si tratti di una svista giornalistica.

Altrimenti mi tocca confermare la prima frase del post.

27/04/2008… 2009… 2010…

aprile 5, 2010

http://www.la7.it/swf/flvplayer.swf?contentURL=/video/crozza_italia/crozza_280408_09.flv&imgPath=/img/video/320X240/12103.jpg

Il picco immobiliare

gennaio 17, 2010

Io lo dicevo da tempo che c’era da essere prudenti coi salti troppo lunghi – a fine speculativo o meno – negli acquisti di casa. Fino a poco fa tutti mi scherzavano: “Eh, è da tanto che lo si sente dire, ma non succede mai”.

La cassandra men che ingenua sa che le previsioni precise sono un boomerang: ci vuol niente a prendersi nei denti una scommessa persa col Julian Simon di turno (e gente così non si merita questi regali, dato che vengono convertiti in credibilità).

Però spero che nella testa di molti si stia facendo strada il fatto che l’argomentazione “Non è ancora successo, quindi non succederà mai” sta a pieno titolo nella categoria cacca di toro.

Dal sito dell’Economist, hat tip Phastidio

PS: i picchi si riescono a vedere solo un po’ dopo che si sono verificati.

http://www.economist.com/media/houseprice2/Economist_HPI_July_09_Chart.swf

EDIT: Anche se io l’ho tirato in ballo solo rispetto al catastrofismo, un’osservazione interessante è che Simon prediceva cali di prezzo, non aumenti; perciò la citazione può sembrare fuori luogo. Il problema è che quando si parla di picco si tende subito a pensare ai PREZZI, ma in realtà quello che conta, in senso strutturale, sono i VOLUMI di mercato. Il prezzo alto è quello che non ti puoi permettere.

Non vi incazzate, ma… c’è per caso qualcuno che sta cercando di vendere una casa, fra voi?

– speculativi o meno –

La frase del giorno

settembre 22, 2009

“Ne conosco anch’io due, che si fan le pippe col Feng shui a cercare le linee nella casa per non subire gli influssi negativi, e poi si fumano un pacchetto di sigarette al giorno” *

*Franco, ieri sera.
Il post è giusto per omaggiarlo se viene qui a trovarmi.

Ma povca tvoia…

settembre 10, 2009

Ecco, a me non sono particolarmente simpatici i cospirazionisti.

Ma quando leggi notizie come questa ti viene un po’ da pensare che “Solo quando decidono* che è giunto il momento di venderci qualcosa lo possiamo finalmente avere”.

Mi risulta che la piscina comunale di Carpi si riscaldi e produca elettricità con quattro TOTEM da almeno 25 anni.

In ogni caso, la notizia porta novità non banali: l’aspetto più interessante è l’intenzione (se ho capito bene) di implementare i generatori da subito in una smart grid.

* chiunque costoro siano 😉

Detrazione 55%: ci sono molti modi…

settembre 10, 2009

Detrazioni del 55%, i contribuenti protestano

[…] gli addetti Adiconsum denunciano: “[…] ormai sono molte le persone che dicono di voler rinunciare alla pratica”.

Il vero prezzo di un bene…

settembre 8, 2009

è quello che si scambia al momento della vendita; non quello che gli si attribuisce sulla base di estrapolazioni o considerazioni emotive.

Il mercato immobiliare italiano ha mantenuto dei prezzi fittizi congelando il numero di transazioni.

Questo è durato finché i proprietari, nel complesso, hanno potuto tenersi le case.

Ma ormai è finita, e per qualcuno ci sarà un po’ da mangiarsi le mani.

Riscaldamento e raffrescamento solare passivo

settembre 6, 2009

Nicola infila di soppiatto (anzi, nasconde) il link
a un simpatico manuale divulgativo sulle case passive.

orientazione

Qui i link diretti:

Chapter01.pdf
Chapter02.pdf
Chapter03.pdf
Chapter04.pdf
Chapter05.pdf
Chapter06.pdf
Chapter07.pdf
Chapter08.pdf

Idea dell’architetto per diminuire i costi di condizionamento

giugno 5, 2009

Oggi ho fatto lezione in un edificio interamente rivestito di pannelli di asfalto (nero).