Mi dispiace fratello, ma se ti dà fastidio non hai che da voltarti di là

E, se dobbiamo dirla tutta, i primi a perderci da questa cecità moderna sono proprio i musulmani non violenti e integrati nelle nostre società, che ancora hanno difficoltà a far sentire la loro voce.

Che vuoi che ti dica, Fabri? La maggior parte di noi non sa veramente cos’è la laicità, e come la si difende.

Più in generale, noto sempre di più che per i liberali è difficilissimo non farsi fraintendere. E sì che il più delle volte parlano molto chiaro.

Tocca ripeterlo alla nausea: la libertà di pensiero e parola è INCOMPATIBILE con la pretesa incondizionata di non sentirsi offesi.

Facciamo un test: mettiamo che io adesso fondi una religione che considera atto sacrilego dare calci a un pallone. Come la mettiamo? (chi pensa che questo sia un esempio del cavolo si ripresenti al prossimo appello; o speri di avere sempre la maggioranza dalla propria parte)

Annunci

5 Risposte to “Mi dispiace fratello, ma se ti dà fastidio non hai che da voltarti di là”

  1. fabristol Says:

    Se pensi che in Europa un macellaio musulmano può macellare gli animali facendoli sanguinare fino alla morte in barba a qualsiasi legge contro la sofferenza degli animali…
    Esistono già, purtroppo, le eccezioni per le comunità religiose ma noi chiudiamo sempre un occhio (a volte due) perché le religioni sono intoccabili, anche quando hanno riti che sono palesemente contro il buon senso e la civiltà.
    Altro esempio è la circoncisione infantile. Tutti si battono contro l’infibulazione femminile (spesso la prima argomentazione contro l’infibulazione è che non fa parte della tradizione islamica; ah bella, quindi se invece ne facesse parte saremmo autorizzati a cucire le vagine delle bambine?) ma nessuno dice niente contro la mutilazione dei genitali maschili.
    Questo è solo l’inizio…

  2. teogarno Says:

    @ fabristol Non mi sembra esatto paragonare l’infibulazione alla circoncisione. La prima e’ un atto di dominio sul corpo femminile e sulla sua sessualita’, la seconda aveva (in origine) un significato igienico e, tutto sommato, non comporta ne’ grossi rischi ne’ problemi a lungo termine. A meno, e’ chiaro, che non si sviluppino infezioni o in caso di emofilia, ma allora dovremmo proibire anche tatuaggi e piercing.
    Perfettamente d’accordo invece con l’esempio del macellaio musulmano.

  3. fabristol Says:

    Teogarno, io invece la penso completamente in modo diverso. Prima cosa è un caso di mutilazione (e su questo termine non ci possono essere dubbi); il reato sta nella mutilazione di minori e questo lo rende diverso dal piercing volontario in età adulta. Di circoncisione si muore eccome. Tant’è che ora molti ospedali pubblici in occidente destinano stanziamenti per la circoncisione proprio per evitare morti. Tra l’altro nel rito ebraico (forse non in tutti) il rabbino taglia il prepuzio coi denti, e questo può trasmettere infezione da bocca a pene. E comunque ci sono problemi di sclerotizzazione della pelle nei circoncisi e una minore sensibilità nell’amplesso.
    Sulla questione igienica è tutto da verificare (mi pare solo una scusa logica per accettare un rito superstizioso), e comunque siamo in un mondo in cui quella precauzione igienica non ha più senso.
    Comunque la mia contrarietà alla circoncisione è soprattutto nel fatto che venga mutilata una parte del corpo senza il consenso della perosna mutilata, un minorenne. Poi se uno si vuole tagliare il pisello da grande nessun problema.

    p.s.
    tra l’altro viviamo in un mondo in cui ci sono leggi che vietano la mutilazione di cuccioli di cane (code e orecchie) ma continuiamo a consentire questa pratica barbara per questioni religiose.. mah

  4. gians Says:

    Roba da stregoni. Per il resto ho seguito il dibattito anche da Fabristol, mi pare non vi siano dubbi sulla ragionevolezza dei suoi pensieri.

  5. orsopio Says:

    http://www.uaar.it/news/2010/06/14/somalia-guardavano-partita-dei-mondiali-islamisti-li-uccidono/

    realtà 2 – fantasia 0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: