Archive for settembre 2008

La risposta in frequenza di un tweeter?

settembre 30, 2008

E inoltre…

Loro lo sanno (già da un po’)

settembre 29, 2008

(grazie, aandre)

Non c’è più religione

settembre 28, 2008

Certi titoli non tirano più come una volta.

Contemplato presso la Libreria Bocca in Galleria a Milano

AIMAG, articoli molto interessanti

settembre 26, 2008

Perchè ho deciso di votare Sì di Werther Cigarini:

Privatizzare significa semplicemente passare da un monopolio pubblico a un monopolio in tutto o in parte privato: non porta alcun vantaggio. Non è chiaro qual’è il progetto degli amministratori comunali (…) è meglio fermarsi e ricominciare da capo in modo meno dilettantesco e più meditato, meno oligarchico e più partecipato; per evitare errori irreparabili e riflettere insieme ai cittadini sul futuro di Aimag e dei loro (dei cittadini, non degli amministratori) servizi essenziali.

Andrea Bassi intervista Roberto Fazioli:

L’argomentazione della maggiore efficienza del privato che determina una diminuzione dei costi è tutta da dimostrare. (…) Le attività connesse ad Aimag sono di tipo monopolistico. La Borsa e il mondo finanziario apprezzano molto ciò che è poco concorrenziale.

(…) Ma che bisogno hanno i cittadini di Carpi di un’azienda che va a fare gare fuori? A loro interessa che dia buoni servizi locali.

(…) Siamo seri. Come si fa a regolare un soggetto quando non si hanno alternative? La regolazione si basa sulla molteplicità. Si deve poter disporre di più soggetti confrontabili.

(…) Basta andare sul suo sito a vedere una ricerca, affidata all’Istituto Tagliacarne, sulla qualità dei servizi in Emilia-Romagna. Aimag risulta sempre in testa nelle classifiche. Se la qualità dei servizi è eccelsa e le tariffe sono tra le più basse, che bisogno c’è di andare a cercare economie di scala? Che poi, in questo settore, non esistono proprio. Le grandi aggregazioni, lo ripeto, si fanno, molto spesso, con logiche finanziarie, non industriali. E per sottrarsi, dietro a grandi ‘scatoloni’, alla responsabilità sul territorio.

Carpi – Referendum AIMAG

settembre 26, 2008

Il 28 settembre 2008 a Carpi si terrà il referendum
per la parziale* “privatizzazione” di AIMAG.

Promemoria importante (non si sa mai):
chi vota SÌ è contrario alla vendita,
chi vota NO è favorevole.

Qui il link alla pagina aggiornata
con gli approfondimenti da me raccolti.

Anche se devo ancora motivare la mia scelta
la esplicito subito: VOTATE SÌ.

Per quanto non sia così difficile da capire:
in questi casi non si può scegliere fornitore,
quindi non può esistere un mercato!

È vero che la vendita in questione non cambierebbe nulla,
IMMEDIATAMENTE
, ma è un inizio.

* Per dissipare un malinteso che il sindaco non ha contribuito a chiarire,
si tratta del 40% del 25% (il 25% è la quota di AIMAG pertinente al Comune di Carpi)

Puro Orwell

settembre 25, 2008

La scuola media è al centro di un autentico tsunami che si pone come obiettivo quello di scalare le classifiche internazionali (Ocse-Pisa) che vedono i quindicenni italiani agli ultimi posti. L’orario scenderà dalle attuali 32 ore a 29 ore settimanali.

*

Brevi

settembre 24, 2008

…le compagnie aree sono condannate all’estinzione; come i dinosauri.
L’Alitalia si estinguerà forse un po’ prima delle altre; ma è destino.*

Mettetevi in casa tante belle videoconferenze internet*

Forse, in fondo non è una nazionalizzazione…*

Quanto accidenti è costato LHC?*

Il maestro unico

settembre 22, 2008

Licio Gelli

Quanto consuma la macchina del pane?

settembre 21, 2008

Adesso che ho anche un contatore vero e proprio (oltre all’amperometro istantaneo) posso verificare alcune mie ipotesi.

Ero persuaso che la macchina del pane non consumasse granché, a dispetto di pareri diversi, dovuti probabilmente all’idea che qualunque apparecchio che produce calore per via elettrica debba essere energivoro.

Be’, concludendo, per 700g finali di pane, ciclo lungo (3h 50′) e t ambiente di 22°C il consumo è di 0,34 kWh.

Che è poco. Classico esempio di macchina efficace, anche se in principio poco efficiente.

Nota: questo non è un mio endorsement per la macchina del pane a livello gastronomico
😉

ShowerPoint

settembre 21, 2008

Lo diceva Scott Adams:
il nostro corpo processa alimenti
e li trasforma in presentazioni di PowerPoint.

1. La fine del convegno*

2. Vedrò 2008: l’arte del dibattito

* anch’io faccio molti km per niente